AIE

24.7.13

Libri digitali a scuola. Il Ministro rallenta

Il Ministro Carrozza, che ha ispirato il suo inizio mandato a un prudente monitoraggio del sistema scolastico in attesa di riforme “a settore” di lunga durata, ha detto agli editori: il sentiero dei libri digitali è segnato e non vogliamo uscirne, i tempi, però, mi sembrano troppo rapidi. È fortemente probabile che l’obbligo di libri scolastici digitali (o misti) slitti alla stagione scolastica 2015-2016.


28.3.13

Libri scolastici digitali. La risposta degli Editori al Ministro Profumo

L’AIE interviene il giorno dopo la pubblicazione del decreto.
Per rilevare che il decreto sia poco allineato con le indicazioni uscite dal Parlamento, volte a una maggiore gradualità e prudenza, e rischi di limitare l’autonomia delle scuole e il principio costituzionale della libertà dell’insegnamento.